La Maternità Spirituale

La maternità spirituale

«Attirami, noi correremo» (Ct 1,4)

«Quale inestimabile tesoro per la chiesa e per la società sono le comunità di vita contemplativa!»

 Beato Papa Giovanni Paolo II

«Monaco è colui che è separato da tutti e a tutti congiunto»  Evagrio Pontico

Quando Dio sceglie per sé una creatura, lo fa sempre perché questa diventi dono per gli altri. La vocazione claustrale, infatti non è solo contemplativa, ma anche pienamente apostolica:

«Tutte le monache devono sapere che la loro vocazione è pienamente e completamente apostolica, senza limiti di luogo, di tempo o di cose, che si estende dappertutto e sempre a ciò che riguarda, in un modo o in un altro, l’onore del loro Sposo e la salvezza delle anime»

Pio XII

Questa la grande intuizione di Santa Teresa d’Avila, che l’ha spinta a riformare il Carmelo. Un’anima che si santifica solleva il mondo intero e attira a Cristo tutte le altre anime. La misteriosa fecondità della vita claustrale va a beneficio di tutti, in particolar modo della Chiesa e dei suoi pastori. Questo è il motivo per cui Dio ci ha radunate qui, questo dev’essere l’oggetto delle nostre preghiere e delle nostre rinunce.

Le figlie di santa Teresa hanno ben compreso questa verità.

«Attirami! Signore, lo capisco, quando un’anima si è lasciata catturare dall’odore inebriante dei tuoi profumi, non saprebbe correre da sola, tutte le anime che ama sono trascinate a seguirla; ciò avviene senza costrizione, senza sforzo, è una conseguenza naturale della sua attrazione verso diTe.»

«Gesù amore mio, la mia vocazione l’ho trovata finalmente, la mia vocazione è l’amore! Sì ho trovato il mio posto nella Chiesa… Nel cuore della Chiesa mia madre, io sarò l’amore…»

Santa Teresa di Gesù Bambino

Non dimentichiamo che Santa Teresina è, insieme a San Francesco Saverio, la Compatrona delle Missioni. Una carmelitana morta a 24 anni che non è mai uscita di clausura! Ma la Chiesa ha riconosciuto che la sua fecondità nell’accrescere il Regno di Dio è diversa nei mezzi da quella dell’apostolato attivo, ma non nell’efficacia…

«È più prezioso al cospetto del Signore e dell’anima e di maggior profitto per la Chiesa un briciolo di puro amore che tutte le altre opere messe insieme»

San Giovanni della Croce

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...